Considerata la nuova impostazione dell’economia che è più fluida di sicuro, e dato anche che i nuovi lavori sono molto spesso altalenanti è sempre più usuale richiedere dei prestiti, sia per le piccole evenienze straordinarie o piccole spese, ma anche per le grandi spese. In quest’offerta creditizia sempre più vasta c’è posto di sicuro anche per tutti i tipi di prestiti che vengono erogati dalle poste italiane.

I prestiti Bancoposta infatti sono nati proprio per riuscire a rispondere ai bisogni delle famiglie o dei singoli clienti, e ci consentono di realizzare piccoli o grandi progetti, o anche di affrontare delle spese. Inoltre bisogna specificare che gli importi che si possono richiedere partono da un minimo di 1000 euro e raggiungono anche un massimo di 60.000 euro, la durata del rimborso in genere parte da un minimo di 22 mesi fino ad un massimo di 120 mesi. Ovviamente varia a seconda della cifra richiesta e delle esigenze particolari di ogni richiedente. Il tasso d’interesse è fisso, ottimo per non avere problemi, e la rata è costante per tutta la durata del finanziamento. Questo genere di prestiti si possono richiedere presso tutti gli uffici postali, basterà rivolgersi direttamente ai consulenti addetti che vi presenteranno tutte le varie offerte in commercio e tutte le documentazioni specifiche da presentare per ottenere la cifra pattuita.

Come per molti altri modelli di prestito è possibile anche richiedere questo tipo di prestito Banco Posta per una spesa specifica, ad esempio se si abbiamo bisogno di una certa somma per acquistare una nuova automobile, oppure se ci occorre liquidità per delle spese non previste. Infatti questi prestiti sono studiati per poter rispondere ad una vasta gamma di necessità, e per ognuna è presente spesso anche uno specifico prestito con tassi d’interesse che varia a seconda della motivazione per cui lo richiediamo. Se stiamo cercando un prestito per la nuova auto ci è possibile ad esempio avvalerci delle offerte specifiche in merito che presentano le poste, inoltre se si è correntisti presso le poste l’offerta odierna prevede un Tan fisso del 7,50% e un Taeg dell’8,00%. Come accade per ogni altro tipo di prestito è previsto anche un costo che possiamo calcolare direttamente dai tassi d’interesse, in questo caso se si è correntisti non vengono previste delle spese di istruttoria, ma ci sono comunque delle imposte di bollo e interessi di preammortamento.

In genere i documenti da presentare alle poste per ottenere questo tipo di prestiti sono le documentazioni standard che vengono richieste per diversi modelli di prestiti del mercato finanziario, inoltre avremo bisogno di garanzie solide che tutelino le Poste italiane. Se siete interessati ad avere tutte le informazioni in merito seguite il link e visitate il sito https://guidaprestitiposte.it/