Se scegliamo di comprare una nuova automobile sottoscrivendo un finanziamento dobbiamo essere consapevole di quello a cui andiamo incontro. Nella fase finale della richiesta del prestito avremo modo di studiare al meglio il contratto stilato dalla finanziaria che metterà a disposizione il capitale, e sarà bene analizzarlo in maniera approfondita prima di metterci la nostra firma. Tra le varie cose a cui far caso, dobbiamo fare molta attenzione al numero e al valore delle rate mensili, ai tassi di interesse applicato e quindi al totale della somma che dovremo restituire alla banca. Studiando questa parte del contratto avremo modo di conoscere la composizione della rata, e sapere se quello che è stato applicato viene definito metodo italiano o metodo francese.

La rata, o meglio il suo valore economico, è data dalla somma di una quota capitale e una di interesse. La prima è prevista al fine di restituire quanto ci è stato prestato, mentre la seconda rappresenta il guadagno della banca. in base a come queste due quote compongono la rata avremo un piano di ammortamento italiano o francese.

Il metodo italiano prevede che le rate siano destinate a diminuire di valore nel tempo, dovendo una quota minore negli ultimi mesi previsti dal piano di rimborso. In questo caso ogni aliquota sarà composta da una quota capitale costante e da una di interesse che tende a decrescere. Possiamo anche scegliere una rata costante, e cambiare saranno i tassi di interesse.

Nonostante il primo sia un piano di ammortamento abbastanza conveniente questa soluzione viene utilizzata sporadicamente, ed è molto meno diffusa del metodo francese. Questo prevede delle rate costanti e invariabili nel tempo, che però sono soggette a sviluppare una composizione diversa. Nei primi periodi la rata farà riferimento quasi del tutto ai tassi di interesse, mentre andando avanti con il tempo subiremo rate composte per la maggiore di quota di capitale. Tale metodo viene largamente sfruttato, in quanto consente alla banca di ricevere subito i suoi interessi – e quindi il suo guadagno – e poi di rientrare della cifra spesa.

Per saperne di più su tutto ciò che riguarda i finanziamenti auto non dovremo far altro che accedere al portale Prestitiautosulweb.it