Sono sempre di più i giovanissimi che decidono di intraprendere una carriera agricola, e vogliono dedicarsi a questo affascinante mondo professionale. Probabilmente tale crescita del settore primario è dovuta anche alle numerose agevolazioni e agli incentivi che sempre più banche e finanziarie elargiscono per aiutare gli under 35 a realizzare il loro sogno. Tutte le possibilità di cui stiamo parlando sono ampiamente illustrate nel sito internet I Prestiti Per Giovani.

Se ciò di cui abbiamo bisogno è acquistare un terreno agricolo allora possiamo scegliere di sottoscrivere un mutuo ipotecario o non ipotecario. Il primo, come si evince dal nome, prevede che sul terreno in questione sia applicata un’ipoteca da parte del creditore – che in caso di insolvenza può appropriarsi della proprietà per rientrare dei soldi elargiti. Per quanto riguarda il mutuo non ipotecario invece il discorso cambia. Come nel precedente caso tale mutuo è stato pensato per l’acquisto di uno o più terreni, ovviamente agricoli. Cambia però l’importo massimo ottenibile, che con questo tipo di accordo è abbastanza limitato. Il valore del mutuo infatti deve rientrare nel limite massimo dei 30.000 euro. Il denaro ricevuto inoltre dovrà essere restituito in un periodo di tempo abbastanza breve. Sono 5 anni infatti – ovvero 60 rate mensili – il tetto massimo imposto per il piano di ammortamento.

Avremo quindi un finanziamento più piccolo, sia nel valore che nel tempo di risanamento del debito, che può essere utile nel caso in cui il terreno in questione abbia un valore di mercato minimo. Sottoscrivendo tale prestito possiamo comunque avere “le spalle coperte” per quanto riguarda l’acquisto dell’appezzamento, e allo stesso tempo non ci stiamo indebitando per decadi. Il fatto che la restituzione sia così breve in realtà per molti è un vantaggio. Trascorsi i primi 5 anni infatti il ragazzo si ritrova con un terreno di sua proprietà, e libero da debiti con banche o finanziarie. Così facendo può concentrarsi su altre spese, e finalmente tirare un sospiro di sollievo – economicamente parlando. Per tali ragioni, e qualora il valore del terreno che desideriamo acquistare rientri nei parametri sopra descritto, è preferibile optare per un mutuo non ipotecario per terreni agricoli.