Special Cash di PosteItaliane è una formula di prestito comoda per i lavoratori precari, i giovani e coloro che necessitano di capitale pur non vantando una stabilità lavorativa. Special Cash è una formula di credito estremamente accessibile e flessibile: è rivolta a tutti i cittadini italiani e stranieri di età compresa tra i 18 e i 70 anni d’età, titolari di una carta PostePay sulla quale poter accreditare la somma richiesto.

Quanto al piano di rientro, la commissione applicata sulla rata è pari allo 0,60% del totale erogato. A tale percentuale bisogna inoltre aggiungere il costo relativo all’imposta di bollo, per un importo pari a 16 euro (sulla sola prima rata).

La condizione cardine per accedere a questo piano finanziario è che l’interessato abbia svolto un’attività lavorativa più o meno regolare nel corso dell’anno precedente. Questo dato va esplicitato dal momento che, per accedere a questa formula, è necessario disporre del Cud dell’anno precedente. Ciò non implica il dover dimostrare di avere un’occupazione lavorativa in corso, ovvero presentare una busta paga, ma implica comunque avere un recente storico lavorativo all’attivo. Per questo motivo Special Cash di Poste italiane si presenta come una valida formula di prestito per i lavoratori precari.

La seconda condizione per beneficiare della formula Special Cash è che il soggetto richiedente sia titolare di una carta PostePay. I possessori di questa carta che soddisfino le condizioni per accedere al piano finanziario Special Cash potranno ottenere un importo minimo di 750 euro fino ad un tetto complessivo di 1500. L’importo verrà erogato rapidamente e caricato direttamente sulla carta del richiedente.

Special Cash è dunque una formula assai comoda e flessibile, che ben si adatta a chi lavora con discontinuità e abbia necessità di un piccolo importo, ad esempio per pagare una spesa medica, per pagare le vacanze, o ancora per pagare l’affitto o l’importo di una rata scolastica. Gli importi erogati sono infatti molto contenuti e sono pensati appositamente per coloro che hanno necessità di tamponare piccole spese nell’immediato. 

 

Per avviare questa formula basta prendere appuntamento presso il più vicino ufficio postale presentando il Cud dell’anno precedente e il proprio documento d’identità. Nel caso dei lavoratori stranieri, oltre ai documenti sopra citati, sarà necessario presentare anche la documentazione che attesti la presenza regolare in Italia da almeno 12 mesi, oltre alla copia del permesso di soggiorno e del passaporto. Maggiori info qui su Guidaprestitisenzabustapaga.it.